09 gen 2011

Come evitare 10 costosi errori per non essere penalizzati dai motori di ricerca

Se hai un sito o un  blog già conosci l'importanza del traffico web. Il Traffico Web è l'ingrediente principale di qualsiasi strategia di marketing su internet. E' l'unica cosa che conta davvero: senza il quale non è possibile generare visitatori mirati e quindi non farai nessuna vendita.


Di solito il proprietario o il progettista del sito è la persona designata a guidare il traffico di un sito web. L'ingrediente principale nella generazione di traffico è il motore di ricerca. Di massima, è possibile utilizzare la pubblicità, ma il costo della pubblicità  sta aumentando a vista d'occhio. Il metodo meno costoso conosciuto per generare visitatori mirati sono i motori di ricerca.

Purtroppo, molti proprietari di siti web non capiscono l'importanza del traffico e della visibilità sui motori di ricerca. E' più importante costruire un "bel" sito web. Non è che questo sia una cosa brutta, ma è davvero secondario al posizionamento nei motori di ricerca. Speriamo che la seguente lista di errori comuni, fatta da molti proprietari di siti web, ti aiuterà a generare più traffico mirato al tuo sito ... Dopo tutto, non è questo che vuoi?


LISTA DEI 10  ERRORI PER NON ESSERE PENALIZZATI DAI MOTORI DI RICERCA.

1. Utilizzando le parole chiave poco efficaci.
Questa è probabilmente una delle zone più critiche della progettazione del sito. Scegli  le giuste parole chiave e dei potenziali clienti troveranno sicuramente  il tuo sito. Utilizzando le parole chiave sbagliate  il traffico del tuo sito ben poco cambierà.

2. Ripetendo le stesse parole chiave.
Quando si utilizzano le stesse parole chiave  più volte (chiamati accatastamento) i motori di ricerca possono downgrade (Ignorare) la pagina o il sito.

3. Copiando le pagine di altri siti web.
Quante volte hai sentito o letto che " su Internet  è giusto" copiare le icone e il testo da altri siti web per usarlo sul tuo sito?  Non farlo. La cosa da evitare assolutamente è quella di copiare totalmente il titolo e il loro lavoro. I motori di ricerca sono molto intelligenti e di solito il rilevamento della duplicazione di una pagina può anche impedire totalmente la scansione dai loro elenchi.

4. Utilizzando le parole chiave che non sono legati al tuo sito web.
Molti proprietari di siti web non etici tentano e vogliono ottenere la visibilità sui motori di ricerca utilizzando parole chiave che non hanno nulla a che fare con il loro sito web. Mettono nei meta tag  all'interno di una pagina  una serie di parole chiave non correlate che non hanno nulla a che fare con il tema della pagina, ad esempio:  in una pagina che ha come tema  "Autostima",  le parole chiave
che usano sono: "sesso, guadagnare" ecc... , poiché la parola chiave è popolare, pensano che questo aumenterà la loro visibilità. Questa tecnica è considerata spam dai motori di ricerca e può causare la  rimozione della pagina (o, talvolta, l'intero sito)  dalle loro liste.

5. Keyword stuffing (ripieno o imbottitura di parole chiave).
Un po' come le parole chiave (chiamati accatastamento):  questo significa assegnare più parole chiave per la descrizione di un grafico o livello che appare sul tuo sito web utilizzando l' "alt ="  parametro HTML. Se i motori di ricerca trovano che questo testo in realtà non descrive l'immagine o il livello sarà considerato spam.

6. Nascondendo il testo.
Si potrebbe essere incline a pensare che se non si vede, non fa male.  Sbagliato .... Non cercare di nascondere le parole chiave o frasi chiave rendendoli invisibili. Ad esempio, alcuni webmaster immorali immettono le parole chiave dello stesso colore dello sfondo della pagina web, in tal modo, rendendolo invisibile.

7. Usando testo di dimensioni piccole.
Questa è un'altra versione della voce di cui sopra indicato  (Nascondere il testo). Non cercare di nascondere le parole chiave o frasi chiave rendendoli piccoli. Non impostare la dimensione del testo delle parole chiave così piccolo da non essere viste.

8. Dando per scontato che tutti i motori di ricerca agiscono allo stesso modo.
Molte persone credono che ogni motore di ricerca svolge la scansione dei siti web con le stesse regole. Non è così. Ognuno ha la propria regola  base e sono soggette a modifiche in qualsiasi momento lo desiderano.  Fanno in modo che tutti si impegnino ad imparare  le nuove regole di ciascun motore di ricerca principale che richiede alta visibilità.

9. Utilizzo di web hosting gratuito.
Non usare web hosting gratuito se si è seriamente intenzionati a fare aumentare il traffico del sito attraverso la visibilità dei motori di ricerca. Molte volte i motori di ricerca eliminano il contenuto da questi host gratuiti.

10. Dimenticando di verificare gli elementi mancanti  delle pagine web.
Assicurati di controllare ogni pagina del tuo sito web per completezza, degli anelli mancanti, grafica, ecc... Ci sono siti sul web che lo faranno gratis.


Questi sono solo alcuni dei metodi e delle tecniche che si dovrebbero evitare. Non cedere alle tentazioni di cui sopra elencate. Faranno più male che bene  al  tuo sito web.

Non solo si spendono settimane di fatica sprecata, ma  potrebbe essere il vostro sito  escluso dai motori di ricerca per sempre. Dedicate un po' di tempo in più per imparare le tecniche adeguate per aumentare la visibilità e il traffico  sui motori di ricerca..


Qui di seguito siti web gratuiti per fare un Check Up completo.

Tutto WebMaster - Strumenti per l'ottimizzazione dei siti web
Ottimizzazione del posizionamento nei motori di ricerca.
www.tuttowebmaster.it


Sito Inserito - blog directory
Seo tools gratuiti


Guida al posizionamento nei motori di ricerca
www.softwaremerelli.it