04 gen 2011

Come stare meglio con la musica

La musica non è solo un piacere o un momento didattico a scuola, ma può diventare una preziosa alleata per stare meglio. Nei momenti di maggiore stress o disagio, ascoltare la musica può aiutarti a superare in parte i tuoi problemi.


Per prima cosa, scegli diversi brani e generi musicali da ascoltare. In alcuni momenti ti serviranno canzoni capaci di regalarti l'adrenalina necessaria ad affrontare la giornata, in altri avrai invece bisogno di brani più rilassanti, in grado di connetterti con il tuo io più profondo e spirituale.

Carica tutti i brani sul tuo Mp3 e ascoltali durante la giornata. Ti servirà a concentrarti su qualcosa di diverso rispetto ai tuoi problemi, perchè quando ascolti musica la tua mente può "vagare" con la fantasia, lontana da ciò che ti affligge.

Ritagliati un momento della giornata in cui fare attività fisica, come la corsa, o semplicemente passeggiare nella natura, portando con te la tua musica preferita. In tal modo associ al benessere del movimento e alla vista di un bel panorama anche l'ascolto dei tuoi brani preferiti.

Anche per sfogarti la musica è ottima. Cantare a voce alta scarica le tensioni e ti fa appunto sfogare in maniera sana. La musica è utilizzata anche per prevenire gli attacchi di panico, le paure, o nelle persone anziane per risvegliare ricordi.

Se vivi con una persona anziana, non dimenticare di farle ascoltare della musica, meglio se brani riferiti alla sua età. Sentire le note di un brano può riportare a galla molti ricordi che la persona credeva di aver perso, non a caso la musicoterapia viene usata anche con i malati di Alzheimer. Inoltre la musica dona allegria a tutte le età e questo è un altro fattore positivo da tenere in considerazione, ad esempio quando si è depressi o demotivati.

Un consiglio è coniugare la musicoterapia alla cromoterapia, ovvero alla terapia associata ai colori. Se cercate un pò di grinta vestitevi con colori vivaci, come il rosso, mentre per rilassarvi utilizzate il blu o il viola, anche per gli ambienti. Creare uno spazio rilassante anche dal punto di vista cromatico aumenta i benefici della musicoterapia.

Se siete aperti alle novità, provate ad ascoltare generi di musica che non avete mai preso in considerazione, come il blues o il jazz, potreste stupirvi e appassionarvi a una musica differente da quella che ascoltate di solito.



Se vi appassionate alla musica e volete "andare oltre" potete unirvi ad una formazione corale, sicuramente ce ne sarà una nella vostra città o paese. Farne parte significherà unire all'amore per la musica la possibilità di socializzare e di fare gruppo, sconfiggendo così anche la solitudine.
Ogni tanto, spegnete il vostro Mp3 e passeggiate nella natura in silenzio. L'ambiente produrrà anch'esso dei suoni, come il canto degli uccelli, il fruscio delle foglie, il gorgogliare di un torrente, che vale la pena di ascoltare. In fondo, è musica anche questa.
Per approfondire leggete l'ebook "La musica come terapia. Malattia e stili di vita: i benefici delle 7 note" dell'autore Lucio Gallo, musicoterapista e compositore. Lo trovi sul sito www.macrolibrarsi.it a 3,50 euro.

My site: healthydinneroptions.com , visit us !