5 dic 2011

Come riscoprire il vero animo delle Feste


È dicembre e ormai da tempo si pensa già ai regali di Natale. Ma oltre ai doni, è bello riscoprire anche il vero valore di questa Festa. Ecco alcuni spunti per sentirla davvero. 


Per prima cosa, non pensate solo a voi ma anche agli altri. Se volete rappacificarvi con una o più persone con cui non siete andati d’accordo durante l’anno o con cui in passato ci sono stati degli attriti, pensate ad un bigliettino d’auguri e un piccolo pensiero anche per loro. Può essere un modo per riaprire una comunicazione e avere ancora un rapporto che può migliorare nel tempo.


Pensare agli altri vuol dire non scordarsi dei meno fortunati. Ogni anno i telegiornali rimandano le immagini dei senza tetto cui vengono distribuiti pasti caldi e coperte per Natale e scene di questo genere. È un bel gesto di umanità, che andrebbe compiuto non solo a Natale. Comunque, se potete aiutate concretamente i senza tetto, donando loro coperte o generi di prima necessità di cui hanno sicuramente bisogno, oppure rivolgetevi ad un centro che se ne occupa. Potete anche pensare di donare piccoli regali, come dei piccoli oggettini natalizi, agli ospiti di qualche casa di riposo, che sono assistiti ma a cui si riscalderà il cuore con questo piccolo grande gesto. Insomma trovate la vostra “causa” e contribuite a rendere migliore il Natale di chi ha meno di voi.


Non dimenticate nemmeno gli animali. Come ho scritto varie volte su questo blog, ci sono molti modi per aiutarli e a Natale potete rivolgervi ad un’associazione animalista e trovare un regalo per gli animali, come un’adozione a distanza per i cani, ad esempio, oppure adozioni di specie polari con il WWF, o sfogliando i cataloghi di Enpa (Ente nazionale protezione animali), Lav (Lega anti vivisezione), Lega nazionale per la difesa del cane, Lipu per la protezione degli uccelli. Non scordate gli animali vicino a voi, specialmente se fa molto freddo e nevica. Preparate ogni giorno un piatto con del pane per i passeri e gli altri uccelli che in questa stagione trovano poco di cui cibarsi, aggiungendo magari anche diverse qualità di semi. Se vivete in montagna o campagna, non buttate il pane o altri avanzi ma portateli nei boschi e nei luoghi frequentati da animali selvatici.


Preparate l’albero e il presepe con qualcuno che amate. Addobbare l’albero e fare il presepe sono momenti tipici del Natale che vanno condivisi con le persone care.


Invitate chi è solo a casa vostra. Se abitate in un condominio oppure siete a conoscenza di qualcuno che abita solo, invitatelo a casa vostra durante le Feste per una fetta di panettone o per bere qualcosa di caldo in compagnia, scambiandosi gli auguri. Chi è solo nel periodo natalizio spesso è depresso, sentire che qualcuno pensa a lui gli farà bene.



Non dimenticatevi di voi. Se state attraversando un brutto periodo, non rinunciate al Natale. Pensate che si tratta solo di un periodo transitorio e che le cose non faranno che migliorare, credeteci, cercate in voi l’animo natalizio perduto. Fatevi un regalo, perché lo meritate e pensate che dopo il buio tona sempre la luce.

Lara Zavatteri


Leggete il libro  “L'Interpretazione del Tema Natale" di Ciro Discepolo


DESCRIZIONE
L'interpretazione del tema natale (della carta astrale che rappresenta le posizioni celesti del nostro sistema solare al momento di una nascita) è, probabilmente, la pietra miliare di tutto il Sapere Astrologico.
Con la semplicità che lo contraddistingue, Discepolo, anche in questa occasione è riuscito a porgere ai neofiti e ai più esperti, i concetti più difficili, resi in forma diretta, facile, immediatamente fruibile, svelando inediti, conoscenze a lungo meditate, finanche piccoli segreti di quella che necessariamente deve chiamarsi l'Arte Interpretativa in Astrologia.
Com'è sua abitudine l'Autore offre oltre cinquanta esempi a supporto delle teorie esposte, esempi per lo più di personaggi famosi, rivisitati completamente rispetto al passato o letti per la prima volta per la gioia dei suoi discepoli.