6 dic 2011

Come preparare e decorare la tavola delle Feste

La tavola durante le festività assume un aspetto centrale e bisogna curarla e abbellirla per renderla accogliente e piacevole. Ecco alcuni suggerimenti pratici.

Per prima cosa, vi serve una tovaglia natalizia, che da sola farà già molto per l’aspetto finale della tavola. Dipende ovviamente dal tipo di cucina-salotto che avete e dai colori, il rosso è il classico colore del Natale e s’intona con tutto, ma se avete uno spazio magari poco luminoso potete illuminarlo con una tovaglia sui colori dell’avorio o dell’oro.



Pensate a dei segnaposto originali. Potete crearli da voi, basta un po’ di fantasia e creatività. Per esempio, potete creare dei sacchettini con la juta. Vi basterà prendere un sufficiente quantitativo di questo materiale (lo trovate nei migliori negozi di merceria o fai da te), arrotolarlo su se stesso e fissarlo con un po’ di colla a caldo o un nastrino colorato, terminando con un fiocchetto. Dentro questo “cono” in miniatura potete scrivere su un bigliettino il nome delle persone che siederanno a quel posto della tavola.


Pensate a un centro tavola. Se non avete voglia di ingegnarvi in qualcosa potete sempre metterci una Stella di Natale, magari dal colore a contrasto rispetto alla tovaglia. Se questa è rossa, potete sceglierla bianca oppure blu, oppure sceglierla rossa per una tovaglia chiara.


Per abbellire una tavola basta poco: qualche ramoscello di agrifoglio con le bacche rosse, qualche pigna, delle candeline. Disponete tutto intorno al centro tavola, se avete una tavola piccina, oppure sbizzarritevi se ne avete una più grande e disponeteli un po’ ovunque. Un altro espediente per riempire la tavola e renderla un po’ magica è quella di utilizzare le stelline. Si trovano in commercio, in piccoli barattolini di plastica, stelline minuscole di color oro oppure argento, che possono servire per essere sparse qua e là, oppure, ad esempio, intorno allo spazio dei bicchieri.


Fate attenzione anche ai tovaglioli. Potete piegarli in mille modi, una delle più semplici è a “ventaglio” piegando il tovagliolo, un pezzettino per volta, una volta da una parte e una volta dall’altra, fino a che si aprirà per l’appunto come un ventaglio. Così piegati possono essere messi anche nei bicchieri come ornamento. Per trovare spunti su come piegarli cliccate su Google Immagini e inserite “tovaglioli piegati”e troverete varie soluzioni.


Per i piatti, sono sempre belli i sottopiatti a contrasto che magari richiamano il colore della tovaglia. Ad esempio, se avete dei piatti bianchi, potete utilizzare dei sotto piatti rossi (come in fotografia) mentre per i dessert fanno sempre bella figura, specie se si tratta di dolci con glassa, crema o zucchero bianco, i piatti neri lucidi.


Infine, fate ovviamente attenzione a come disponete i posti per gli invitati, se avete invitato qualcuno di nuovo, che non conosce nessuno, non gettatelo nella mischia ma fatelo sedere vicino a voi. Così avrà qualcuno con cui parlare e contemporaneamente potrà fare nuove conoscenze. Se i bambini sono molti, potete allestire un’apposita tavola tutta per loro, poco distante da quella dei grandi ma indipendente. Attenzione alle decorazioni, mettete solo l’indispensabile per evitare che i più piccoli possano mettere qualcosa in bocca.


Lara Zavatteri

Video - Come preparare e decorare la tavola delle Feste 





Leggete l'ebook “Preparare la tavola


DESCRIZIONE
Protagonista indiscussa di ogni cena e di ogni pranzo, la tavola richiede una cura particolare e attenta al suo allestimento, rispondendo alle regole di semplicità e buon gusto senza tralasciare il minimo dettaglio.

Il volume offre una rassegna delle tecniche di apparecchiatura: piegatura dei tovaglioli, sistemazione delle stoviglie, scelta dello stile più adeguato a ciascuna occasione, che si tratti di banchetti informali o eleganti, pranzi realtivi a festività o a ricorrenze particolari, ma anche allestimenti adatti a ciascuna stagione dell'anno.