2 nov 2011

Come indicizzare le immagini in un sito o blog

In un sito o blog naturalmente sono molto importanti i contenuti, ma le immagini lo sono altrettanto, per diversi motivi. Innanzitutto graficamente spezzano il testo e rendono più gradevole la pagina, inoltre se scelte bene sintetizzano il contenuto testuale. Ma, soprattutto, anche le immagini possono aiutarti a portare visitatori sul sito/blog, perché è possibile indicizzarle.



 Questo significa che anche le immagini che utilizzi possono essere notate e messe in risalto da Google o dagli altri motori di ricerca e tramite l’immagine il visitatore arriverà sulle tue pagine. Perché ciò accada, però, è necessario seguire poche ma indispensabili regole. Eccole.


1) Usa immagini grandi, perché i motori le preferiscono. Se cerchi un’immagine con Internet, ad esempio utilizzando Google, dopo aver scritto il nome dell’immagine nell’apposito spazio clicca sulla colonna a sinistra su “grandi” e Google seleziona per l’appunto immagini grandi. Puoi vedere, cliccando sull’immagine, le sue proprietà sulla colonna destra.


2) Se scatti tu delle immagini, anche se non sei un fotografo professionista abbi cura che l’oggetto che vuoi immortalare sia in primo piano, ben visibile, impara ad usare bene lo zoom e crea un’immagine che occupi buona parte dello schermo della tua macchina digitale.


3) Scegli immagini nitide. Oltre alle dimensioni, è importante curare anche la qualità delle immagini. Non vanno bene naturalmente immagini sgranate, sfocate, mosse, perciò quando decidi di inserirle in un sito o blog scarta tutte queste. Se le hai scattate tu, fanne altre di migliori.


4) Scegli immagini non usuali. Ad esempio, se vuoi descrivere il contenuto di un blog o sito e utilizzi la ricerca per immagini di Google, non fermarti ai primi risultati. Dopo la prima pagina infatti, basta cliccare in fondo per cercare altri risultati. Sfoglia le pagine, molti utilizzano le prime immagini che vedono nella prima pagina.


5) Per ottimizzare le immagini, impara ad usare i programmi che ti consentono di migliorarle. Ad esempio, ottimo è Picasa, che inoltre fa parte di Google e quindi è già di per sé ben indicizzato. Puoi eliminare occhi rossi, creare contrasti di colori, raddrizzare le foto o aggiungere effetti.


6) Quando carichi l’immagine, scrivi il nome separato da trattini, una piccola descrizione e aggiungi il nome del blog o sito. In questo modo quando apparirà tra le ricerche di Google apparirà anche il nome del tuo sito o blog e i visitatori arriveranno sulle tue pagine.


7) A volte può capitare che se l’immagine è grande quando si arriva sulla pagina questa fatica a caricarsi, proprio per il peso dell’immagine. Per un sito puoi inserire in un’immagine media un link da cliccare per visualizzarla grande, per un blog, poniamo con Blogger, puoi decidere di inserirla usando direttamente Picasa. Puoi caricare direttamente le immagini da Picasa sul tuo blog e quando un utente cliccherà l’immagine questa si aprirà a tutto schermo.


8) Cerca di non usare immagini che hai già inserito. Soprattutto nei blog, dove i post si aggiornano molto spesso, si ha molto bisogno di immagini. Per vedere quali immagini finora hai usato, durante il caricamento clicca sulla scelta “da questo blog” e ti appaiono tutte le immagini già inserite in precedenza. Puoi così essere certo di cercare solamente immagini che non hai mai usato, anche per non rendere monotono il tuo spazio web.


9) Fai attenzione al copyright o ad altre limitazioni sulle immagini che trovi su Internet. Potrebbero provenire da un sito di vendita di immagini, essere di proprietà di un fotografo o di un’agenzia. Leggi sempre le proprietà delle immagini e visita il sito da cui provengono.


10) Verifica se le tue immagini si trovano su Google Immagini, inserisci il nome e sfoglia le pagine. Ovviamente, prima trovi la tua immagine, meglio è perché significa che è indicizzata bene.


Lara Zavatteri



Dal 18 novembre su Bruno Editore leggi l’ebook "Il sito vincente. Come costruire un sito Internet affermato e visibile e renderlo uno strumento di business"di Giorgio Pregnolato, che parla anche delle immagini.


DESCRIZIONE
Hai mai pensato che il tuo sito web potrebbe diventare un valido strumento per ampliare e sviluppare la tua idea di business? Anche se non sei un esperto programmatore, con questo ebook imparerai a sfruttare le infinite possibilità che la rete ti offre, a destreggiarti fra keyword e meta tag, a mettere a frutto l’interazione con i tuoi utenti. Strumenti professionali per ottenere i massimi risultati e portare il tuo sito al successo, ai vertici dei principali motori di ricerca.