20 ott 2011

Non sapersi organizzare

Gli 8 errori da evitare all'università: Errore n. 3 
Il terzo errore importantissimo quando si studia all’università è NON
avere una buona organizzazione.



Cosa significa essere organizzati?

Significa essere in grado di gestire il carico di lavoro che hai per la
preparazione dell’esame distribuendolo in modo efficace per poter
arrivare preparato con giorni di anticipo rispetto alla data dell’esame.
Significa non dover fare full-immersion di studio nei giorni antecedenti
l’esame perché non hai ancora finito di studiare, o augurarti, magari
invocando la bontà divina, che il professore non ti vada a chiedere
proprio l’argomento che conosci di meno o che non hai fatto in tempo a
studiare.

Con una corretta organizzazione sarai in grado di sapere esattamente
quante pagine devi studiare ogni giorno per arrivare preparato con
anticipo all’esame, sarai in grado di ben conciliare i tuoi impegni extra
universitari con lo studio. Una buona organizzazione nello studio ti
permetterà infatti di AVERE PIÚ TEMPO LIBERO !

 Esistono 2 fasi nell’organizzazione dell’esame: 

1. l’organizzazione che noi abbiamo definito “pre-studio” quando
ancora stai raccogliendo il materiale che ti servirà per l’esame e
sarà in quel momento che andrai a definire QUANTE PAGINE devi
studiare giornalmente o, se devi preparare 2 esami con appelli
vicini come distribuire il carico di lavoro per arrivare preparato in
eguale modo ad entrambi gli esami.

2. l’organizzazione vera e propria del tuo studio che prevedrà
QUANTE ORE studiare giornalmente e con quante pause, COME Essere
organizzati non ha nulla a che vedere con l’essere rigidi e
pignoli, tutt’altro! La tua organizzazione ti permetterà di affrontare
con maggiore flessibilità e tranquillità gli imprevisti che spesso
capitano durante la preparazione di un esame.
Inizia sin da oggi a quantificare la mole di lavoro che devi affrontare
per il prossimo esame, inizia a verificare il tempo che hai a
disposizione e preparati un planning giornaliero realistico che ti sia
d’aiuto nella distribuzione dello studio.