13 lug 2011

Come organizzare una vacanza con il nostro cane

Tempo di vacanze e, purtroppo, tempo anche di abbandoni. Questo triste fenomeno si manifesta ogni estate in Italia e porta i poveri animali a restare soli, vittime di incidenti e allo sbando. Non abbandonate il vostro cane quando andate in vacanza!


Basta organizzarsi bene e trovare le strutture che possono ospitarlo. Una scusa molto comune nelle persone che vogliono “disfarsi” del loro cane è che in albergo non consentono la presenza di cani e che, quindi, non saprebbero dove tenerlo. Non è assolutamente vero ed anzi in Italia esistono molte strutture ricettive che consentono di tenere i cani con sé.


Prima di decidere dove andare, bisogna capire come ci si sposterà, se ad esempio in auto o in treno. I cani devono avere familiarità con il mezzo di trasporto, certo con il treno sarà difficile ma se decidete di partire in auto iniziate per tempo ad abituarlo. Fate brevi tragitti con il vostro amico a quattro zampe a bordo, magari con il finestrino dalla sua parte abbassato (non del tutto), procedendo piano. Potete prevedere questi giri quotidianamente, aumentando di giorno in giorno il tragitto e un po’ la velocità. In questo modo il cane non si spaventerà troppo quando dovrà salire in macchina per il viaggio.


Fate fare un controllo dal veterinario al vostro cane, prima di partire. Una visita approfondita vi farà partire tranquilli, sapendo che il vostro cane è in salute. Se prende dei farmaci ovviamente portateli con voi e fatevi consigliare dal veterinario anche per eventuali emergenze, come punture o fastidi che possono riguardare il cane durante la vacanza.


Fate la valigia anche per il vostro cane. Anche lui ha le sue esigenze, infatti. Ovviamente portate i contenitori, come le ciotole per il cibo e per l’acqua, il libretto sanitario, le spazzole per pulirlo del pelo in eccesso, il kit di pulizia (ad esempio gli shampoo a secco) e oggetti di casa che per lui sono familiari, come un suo gioco di gomma, ad esempio, un osso finto, insomma più cose che gli ricordano da dove viene. Si sentirà meno spaesato.


Se viaggiate in auto tenete acqua e cibo in alcune ciotole e durante il viaggio fate delle soste per consentirgli di muoversi un po’, è dura per un cane stare fermo per ore, magari sotto il sole. Cercate delle zone pic-nic all’ombra e fate che possa riposarsi un po’ dello stress del viaggio.


Anche in treno o su altri mezzi di trasporto si può portare con sé il proprio cane, informatevi sulle modalità di viaggio e sui costi prima della partenza.


Va bene, ma dove andare? Vi consiglio un sito che vi permette di trovare in un attimo le strutture ricettive, gli alberghi, i ristoranti, i campeggi ma anche i parchi naturali dove possono entrare i cani, scegliendo la regione, oltre a norme, regolamenti e consigli per organizzare al meglio la vostra vacanza con fido.


Il sito è www.vacanzebestiali.org, curato dall’Enpa (Ente nazionale protezione animali) vero punto di partenza per tutti coloro che vogliono portare il loro cane in vacanza con loro e, per gli sciagurati che vorrebbero abbandonarli, la riprova che si può andare in vacanza senza sbarazzarsi egoisticamente di un cane.

Lara Zavatteri


Se state per pianificare una vacanza, visitate il sito e leggete il libro In vacanza con il cane-Alberghi, campeggi, agriturismi in Italia-edizione 2010” di autori vari.




DESCRIZIONE
Una guida pratica ricca di indirizzi e informazioni specifiche sui criteri di ammissibilità nelle varie strutture turistiche, sulla vicinanza di un veterinario e sull'eventuale supplemento di prezzo per il soggiorno con l'animale, oltre a indicazioni e consigli utili per viaggiare in auto, in camper, coi mezzi pubblici, con navi e traghetti, col treno e con l'aereo.

Descrive i documenti necessari e le vaccinazioni obbligatorie per circolare in Europa e nel mondo. Segnala inoltre le spiagge italiane e i principali parchi nazionali accessibili agli ''amici a quattro zampe''.