15 lug 2011

Come fare il Das colorato per le vostre creazioni

Chi non si ricorda il Das? A scuola di solito è molto usato per prendere familiarità con la modellazione di oggetti, è facile da utilizzare e dà molte soddisfazioni. Di solito i “panetti” di Das sono bianchi, ma in commercio se ne trovano anche di colorati. Se però non li avete trovati o volete provare un altro modo per creare il Das colorato, vi spiego come fare.



Prima di tutto, procuratevi il Das, poi dei colori a tempera, una ciotolina d’acqua, carta assorbente e un ripiano dove poter lavorare in tranquillità, senza paura di sporcare o che eventuali tracce o rilievi di tovaglie rimangano sul Das che lavorate.


Prendete una piccola porzione di Das e iniziate a lavorarla con le mani, indipendentemente dalla quantità che ve ne serve e dall’oggetto che volete realizzare. Il Das non è del tutto morbido e bisogna lavorarlo un po’ con le mani per renderlo più soffice. Un po’ alla volta aggiungete altri pezzi di Das modellati, se ve ne servono, fino a raggiungere la quantità desiderata.


Fatto questo, scegliete il colore a tempera che volete abbinare al Das. “Aprite” tagliandolo un po’ qua e là con le mani il vostro Das e inserite un po’ di colore direttamente dal tubetto. Questo spanderà un po’ dappertutto, soprattutto sulle vostre mani, ma nessun problema perché le tempere sono lavabili e il vostro Das risulterà molto bello alla fine.



Continuate aggiungendo colore a seconda di come vedete che il Das si trasforma. Se volete un colore più accesso mettete più colore, meno se lo desiderate invece più tenue. Ricordatevi sempre di manipolare bene il Das per essere certi che il colore penetri ovunque e non restino spazi bianchi. Inoltre, tenete a mente che il Das, asciugando, diventa leggermente più chiaro, quindi se è il caso abbondate con il colore.


A questo punto avrete le mani ricoperte di colore, lavatevi e asciugatevi con la carta assorbente, quindi potete iniziare a tirare la pasta affinché assuma la forma dell’oggetto che volete realizzare. Potete utilizzare qualsiasi cosa, anche un mattarello da cucina, per spianare la pallina colorata e farne la base del vostro oggetto.


Notate subito la particolarità di questa tecnica: aggiungendo il colore in questo modo la pasta, una volta tirata, ha un aspetto striato, quasi marmorizzato, che è molto bello da vedere. Procedete quindi dando la forma che volete e ritoccando leggermente l’oggetto con poca acqua dove notate delle crepe.



Infine, lavate tutto e lasciate il Das ad asciugare sul piano di lavoro. Il Das non deve cuocere, s’indurisce da solo, i tempi cambiano a seconda della presenza di umidità o meno e ovviamente dalla forma e dalla grandezza dell’oggetto, ma solitamente basta qualche giorno. Potete divertirvi a creare oggetti nati dalla vostra fantasia mescolando sempre dei colori differenti. È un buon modo per coinvolgere anche i bambini che potranno pasticciare a volontà, ma anche per creare effetti più o meno accentuati sulla pasta degli oggetti che realizzerete con la vostra creatività.


Il Das non utilizzato, riponetelo nella sua confezione, chiudete con l’apposito nastro adesivo e per sicurezza con una molletta, lo potrete riutilizzare la prossima volta e non si rovinerà.


Lara Zavatteri



Leggete il libro “Dire, fare, creare, decorare” di autori vari. Lo trovate su Il Giardino dei Libri.



DESCRIZIONE

Sassi, forme e colori; pasta in arte; pasta al sale; Palloncini e la forma dell'aria; creta...

Come fare braccialetti; perline per creare splendidi gioielli.