14 gen 2011

Come scrivere un curriculum vincente

Cerchi lavoro e devi compilare un curriculum?
Ecco alcune dritte per farlo nel migliore dei modi e senza commettere errori.


La prima cosa da ricordare è quella di non strafare e non inventarsi esperienze mai avvenute.
Se anche scrivessi di possedere determinate capacità (e non fosse vero) prima o poi la cosa verrebbe a galla e faresti una magra figura. Inoltre, anche per le competenze che davvero hai, non strafare dilungandoti sulla tua bravura in quel dato campo. Se lo sei, avrai certamente occasione di dimostrarlo.

Scrivi in terza persona, quindi non "sono nato il..." ma "nato il ..." mantenendo questo per tutta la compilazione del curriculum. Dà un tono più professionale a tutto l'insieme.

Scrivi, dopo i tuoi dati e gli studi che hai effettuato, le esperienze che hai maturato sul campo, elencando dove hai lavorato, per quanto tempo, con quali mansioni ed eventualmente i recapiti dei tuoi precedenti datori di lavoro qualora si volesse effettuare una verifica.

Scrivi le tue competenze "extra", ad esempio quali lingue conosci e a che livello, se ad esempio conosci l'inglese a livello scolastico scrivilo, si accorgeranno subito se non è così, ma anche le tue capacità informatiche, che programmi conosci e quali sai utilizzare al meglio.

Aggiungi al curriculum vitae una lettera di presentazione che riassuma cosa ti aspetti da quel lavoro e in generale cosa pensi di poter offrire a quell'azienda, quali sono i tuoi obiettivi insomma. Chi legge avrà un'idea più precisa di te e di cosa ti proponi di diventare.

Utilissime sono le referenze. Se puoi, chiedi ai tuoi precedenti datori di lavoro di scrivere una lettera per te, in cui spiegheranno come hai lavorato e in cosa eccelli. Questo, naturalmente se con l'azienda/e sei rimasto in buoni rapporti (eh eh). Se sei alla tua prima esperienza limitati a scrivere tu la tua lettera cercando di far comprendere perchè sei adatto a quel posto.

Se hai già realizzato dei progetti, elencaliCerchi un lavoro come creatore di siti web? 

Scrivi nel curriculum quali siti hai creato con i relativi collegamenti, così da consentire a chi leggerà il cv di capire il tuo stile e il modo in cui lavori.

In fondo scrivi anche le tue passioni extralavorative (senza esagerare) e quindi i tuoi contatti (anche il tuo sito web, se ne hai uno o il tuo blog) quindi rivedi il tutto, elimmina gli errori ortografici, impagina il curriculum senza fronzoli particolari come stili strani o caratteri poco leggibili. Evidenzia in grassetto i concetti chiave, ciò che l'esaminatore deve leggere per forza. Ricorda che il curriculum dev'essere semplice, chiaro e allo stesso tempo completo.

Infine, un curriculum vitae viene letto in pochi secondi, perciò evita di scrivere pagine e pagine sul tuo percorso. Basteranno una pagina di Word per il curriculum e una per la lettera di accompagnamento.

Lara Zavatteri

Leggi  ebook